Basilicata Campania Molise Valle d'Aosta Piemonte Liguria Emilia Romagna Friuli-Venezia Giulia Trentino-Alto Adige Lombardia Puglia Lazio Umbria Marche Abruzzo Veneto Sardegna Calabria Sicilia Toscana

ITALIA

Lombardia

Provincia di Sondrio

Sondalo

 Login/Registrazione    Il progetto
  

Sondalo

Home Page -> Italia -> Italia Nord-Occidentale -> Lombardia -> Provincia di Sondrio ->Sondalo

  
Guida
 
Alloggi e sistemazione
 
Cultura e Tempo libero
 
Mangiare e bere
 
Salute e bellezza
 
Servizi turistici
 
Shopping

Mappa Sondalo

Informazioni generali
Il comune di Sondalo è, insieme ad altri 77, uno dei comuni della Provincia di Sondrio.
Abitanti: ha una popolazione di circa 4520 abitanti.
Altitudine: è situato a circa 900 metri sul livello del mare.
Comuni limitrofi: confina con i seguenti comuni: Grosio, Ponte di Legno (BS), Valdisotto, Valfurva, Vezza d'Oglio (BS).
CAP: 23035
Prefisso: 0342
Codice fiscale: I828
Codice ISTAT: 14060
Nome degli abitanti: Sondalesi


Il Territorio

La Storia

Folklore, Cultura e Tradizioni

Monumenti, Luoghi e Itinerari
La Chiesa di S. Marta
Chiesa di S. Marta
Interno della Chiesa
Riconosciuta dal Regio Ministero già dal 1869 come monumento nazionale, la chiesa di S. Marta si mostra oggi come un edificio tra i più importanti del panorama storico-artistico valtellinese. La chiesa è ubicata a nord, nella parte alta di Sondalo, ed è raggiungibile attraverso l'antica omonima via. Della sua configurazione originaria, risalente al XIV secolo, non esistono purtroppo notizie; sappiamo però che tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo la chiesa primitiva fu demolita e ampliata, probabilmente perchè troppo piccola o perchè ridotta in cattivo stato di conservazione. Il 3 settembre 1506 la chiesa fu consacrata e, nel XVII secolo, subì un incendio appiccato dai soldati bernesi. Molto probabilmente la data 1708 riportata sopra l'arco trionfale si riferisce al periodo in cui nella chiesa, che si trovava allora in uno stato di abbandono, vennero eseguiti alcuni lavori quali l'addossamento dell'altare maggiore (che oggi non esiste più) alla parete di fondo e la sovrapposizione di nuovi affreschi sulla volta del presbiterio a quelli cinquecenteschi. Ma fu nel 1780 che l'edificio subì la più ampia trasformazione con l'addossamento dei pilastri alle pareti laterali che vennero rialzate per la costruzione di una nuova copertura a volte che sostituì quella, non più idonea, di travature in legno. Attualmente la chiesa si presenta con una porta centrale con spalle e architrave in pietra sormontata da una cornice a gola diritta che si apre sulla facciata a capanna priva di qualsiasi elemento di scansione verticale o orizzontale. Al centro di essa è ben visibile il tamponamento di un'antica finestra circolare sopra la quale è da segnalare il limite da cui ha avuto inizio la sopraelevazione settecentesca della chiesa.

La chiesa di S. Marta custodisce uno dei cicli pittorici più significativa dell'arte cinquecentesca valtellinese, attribuito al pittore Giovannino da Sondalo, caposcuola di una produzione in alta valle che va dal 1491/93 al 1515. Gli affreschi sulla controfacciata, tranne quelli ubicati sotto la loggia a destra (ad eccezione della Madonna in trono con Bambino) che sono di tipo valorsiano (Cipriano Valorsa, nativo di Grosio, 1515-1604, fu il più celebre pittore valtellinese del '500), ed il bellissimo ciclio sulle lunette del presbiterio rappresentante le storie di S. Marta, sono una testimonianza del carattere votivo dell'arte di Giovannino la cui attività è rispondente alle aspettative di una committenza di clero locale, di confraternite e di devoti. Tra le storie rappresentate possiamo ammirare: la Resurrezione di Lazzaro, la Resurrezione di un Annegato, Santa Marta durante le faccende domestiche, l'Uccisione del drago Tarsca, la Sepoltura e il Viatico di Santa Marta, ispirati alla leggenda aurea di J. da Varaggine. La pittura di Giovannino da Sondalo si caratterizza per il linguaggio popolareggiante, per una certa drammaticità, per l'incisività linearistica, per un realismo nordico e per la coesistenza in essa di motivi rinascimentali e tardo gotici. Elemento ornamentale che ricorre frequentemente è il tortiglione goticheggiante.

Testo: Giovanni Fenu

Enogastronomia, Ricette e Prodotti tipici

Sport, Divertimento e Tempo libero

Eventi e Appuntamenti

Da sapere

Numeri utili

  Link

 Annunci Sondalo Annunci gratuiti con foto e senza registrazione
 Annunci lavoro Sondalo Annunci gratuiti per offerta e ricerca di lavoro
 Annunci personali Sondalo Annunci gratuiti per amicizia, amore, incontri e matrimonio
 Annunci immobiliari Sondalo Annunci gratuiti di vendita e affitto case e immobili
 Annunci Sondalo Annunci gratuiti

 www.comune.sondalo.so.it/ - Sito web Comune di Sondalo

  I commenti degli utenti e dei viaggiatori

 Nessun commento in archivio. Registrati per inserire il tuo parere o per un semplice saluto

 


made by
Officine Informatiche